"La naturale forma" by Carlo Panza

€30.00
Regular price
Added to Cart! View cart or continue shopping.
COMING SOON - Disponibile da metà giugno 2021 - Acquistabile in prevendita

“La naturale forma” by Carlo Panza

Fotografie di Carlo Panza

Testi di Massimo Mazzoli, Peppino Ortoleva

 “I sentieri percorsi durante la vita sono innumerabili.

Fermandosi a osservarli, ognuno si rivela, in fondo, necessario e funzionale a completare la mappa del cammino, concatenandosi l’uno all’altro anche quando il tragitto potrebbe ritenersi inopportuno o, perfino, completamente sbagliato.

Lungo la strada si cresce, si conosce, ci si ferisce, a volte si sorride e quasi non ci si rende conto, sembrerebbe, di dilapidare il tempo, di quanto presente appena lì accanto sfili via ignoto, trascurato o salutato a stento con un inattendibile arrivederci. Accade così che, un po’ all’improvviso e un po’ anche no, il desiderio di guardare oltre il reale si palesi come un’urgenza, una necessità, un destino. Un’insubordinazione intellettuale all’erosione del quotidiano, l’ovvio esplorato, osservato come sgretolamento del senso profondo delle cose."

Massimo Mazzoli

 “Le fotografie di Carlo Panza mantengono tra i diversi termini in tensione (il vero e il bello, la personalità e l’impersonalità dello sguardo, il significato e l’insignificanza degli oggetti) un equilibrio raro. Ci mostrano, una dopo l’altra, le diverse facce dell’arte fotografica, ed è nel preservare quella tensione che sta la loro capacità di colpirci: con una bellezza che sta, inevitabilmente, nell’occhio del fotografo ma insieme sembra emergere ogni volta, venirci incontro, dalle cose stesse. A toccarci è spesso l’eleganza delle forme, il loro ritmo quasi musicale che Panza ha colto e segue soprattutto con il gioco delle luci e delle ombre.

Quella di Carlo Panza è una natura senza idealizzazioni, vista con uno sguardo così partecipe da farla parlare.”

Peppino Ortoleva 

CARATTERISTICHE

Tiratura: 500 copie

Formato chiuso: 22x22cm

Copertina: su Fedrigoni Splendorgel Extra White da 160gr, stampa duotone 2/0 colori + vernice di protezione

Confezione: cartonato, taglio al vivo con cartone GGA da 3 mm + 2 quartini di risguardo su Fedrigoni Sirio Color Nero da 140gr + labbratura a spruzzo 1 colore nero su testa piede e controdorso

Interni: 96 facciate su Garda Patt Klassica da 150gr, stampa duotone 2/2 colori + vernice di protezione

Rilegatura: brossura filo refe

Una produzione originale a cura di Stefano Vigni e Chiara Narcisi

Carlo Panza

Nasce a Viterbo nel 1957. Inizia a fotografare nella seconda metà degli anni ottanta rivolgendo il suo interesse inizialmente al paesaggio urbano, still life e ritratto per poi indirizzarsi in maniera prevalente, dalla metà degli anni novanta, verso la fotografia di paesaggio sia come rappresentazione del territorio che come ricerca personale. Partecipa a workshop e incontri formativi che nel tempo gli permettono di acquisire nozioni di tecnica, composizione e linguaggio fotografico. I suoi progetti sul paesaggio diventano mostre personali come Oltre lo sguardo (Viterbo, 1987), Paesaggio urbano (Viterbo, 1997), Alberi (Viterbo, 2006), Bullicame (Roma, 2014 - Magliano Sabina, 2019), La naturale forma (Fiuggi, 2014 - Bibbiena, 2016), La serra (Bibbiena, 2015 - Tarquinia, 2019).Nel 1996 mmagini di still life realizzate nei primi anni novanta vengono pubblicate sul mensile Photographie Magazine. Nel 2015 è finalista alla manifestazione Crediamo ai tuoi occhi presso il Centro Italiano Fotografia d’Autore di Bibbiena nella sezione Autoproduzioni con il libro AsproMonte. Nel 2016 il lavoro La Serra viene selezionato tra i primi venti lavori nell’ambito di ProgettoP della Galleria Gallerati di Roma. Nel 2017 partecipa e vince con LA SERRA alla manifestazione Fotoconfronti - Crediamo ai tuoi occhi presso il Centro Italiano Fotografia d’Autore di Bibbiena nella sezione Autoedizioni. Nel 2018 è finalista al Siena International Photo Awards e nello stesso anno, a Viterbo, insieme al fotografo Michele Furci, crea il Collettivo42. Nel 2019, su invito della Galleria Gallerati, espone alcune fotografie nella collettiva FUORI LUOGO insieme a 23 artisti nazionali e internazionali negli spazi di Officine Forte Marghera di Mestre, Venezia.